ServiziIlluminazione

26 Febbraio 2020by elettroquality0
https://www.elettroquality.ch/wp-content/uploads/2020/02/illuminazione.jpg

Illuminazione: luce biodinamica, cos’è e come agisce

Il nostro orologio biologico è strettamente correlato alla quantità di luce solare che riceviamo
durante la giornata. Questo ritmo è molto importante in quanto determina le fasi di sonno e veglia.
Non solo: influisce anche sulla pressione del sangue, sulla frequenza cardiaca e sull’umore. Per
contro un quantità di luce non sufficiente può portare a depressione, disturbi del sonno e
stanchezza cronica.
Per quanto detto finora emerge un problema molto importante. Come fare per garantire
una quantità sufficiente di luce naturale a coloro i quali lavorano per tutto il giorno in luoghi poco
esposti al sole? La soluzione è rappresentata dalla luce biodinamica!
La luce biodinamica è un tipo di illuminazione intelligente, in grado di emulare la luce solare.
Come avviene tutto ciò? In pratica la lampada modifica il proprio colore sulla base del ciclo solare.
Tale effetto viene inoltre ottimizzato grazie al direzionamento della luce e all’intensità luminosa.

Come si regola la natura

Interazione tra luce e ormoni: cortisolo e melatonina durante il giorno vengono prodotti in modo da
assicurare la veglia (cortisolo) e il sonno (melatonina).

  • Mattino: il cortisolo stimola il metabolismo e attiva il dinamismo dei sistemi muscolare e
    cardiaco. Contemporaneamente la luce blocca la produzione della melatonina, che favorisce il
    sonno. Una luce fredda e un alta illuminazione favoriscono l’attività del cortisolo.
  • Mezzogiorno: pur diminuendo la produzione di cortisolo, l’attenzione e la concentrazione
    nell’attività lavorativa restano molto alti per questo è ottimale l’uso di luce fredda ad alta intensità.
  • Serata: in calo il cortisolo, mentre l’attività lavorativa volge al termine. La luce diventa un mix
    verso la luce calda, e comincia a calare di intensità. Comincia lentamente la produzione di
    melatonina che va a sostituire il cortisolo.
  • Prima del sonno: l’apporto della melatonina in quantità fisiologiche tende ad abbassare il
    livello energetico e a preparare il corpo per il riposo. La luce lieve e di colore molto caldo agevola il
    sonno.

Luce naturale e luce artificiale

La luce non si limita all’aspetto visivo, ma agisce sugli esseri viventi, (basti pensare alle piante);
scandisce l’orologio biologico dando energia durante il giorno e favorendo il sonno per la notte
(come sottolineato poco fa)
Sensazione che conosciamo bene con l’arrivo delle stagioni più buie e l’energia che “rinasce” in
quelle più luminose.
Inoltre nei luoghi di lavoro è necessario esprimere attività e dinamismo anche in ambienti chiusi
dove la luce naturale arriva in quantità ridotta se non addirittura nulla.
Ci sono diversi effetti di illuminazione che si possono ottenere in base alle esigenze dei singoli
spazi.La progettazione di un impianto elettrico dovrebbe tenerne conto in quanto sottovalutarne gli
effetti potrebbe dare luogo a disturbi psicofisici per coloro che vivono in ambienti mal progettati.
Al contrario, il corretto uso della luce diurna genera benessere e consente un notevole risparmio di
energia. Per garantire che le condizioni visive siano giuste, si devono rispettare i criteri classici:

  • quantità di luce e uniformità
  • aspetto cromatico e contrasto di ombre
  • eccesso di abbagliamento e gestione del contrasto

Studio illuminotecnico

Per una regia luminosa corretta, va bilanciato il rapporto tra la luce naturale e quella
artificiale.Lo studio illuminotecnico tiene presente due fattori principali:

  • K( gradi Kelvin) temperatura della luce
  • Lx (Lux) unità di misura dell’illuminamento.

Inoltre considera dati relativi all’ambiente quali: altezza soffitto, estensione dei punti luce,
coefficenti di riflessione, spazi ambientali, ecc…

Con l’ausilio del SISTEMA Human Centric Lighting (HCL) modifica il colore e l’intensità
luminosa durante il giorno.per favorire il benessere, la salute e il rendimento e aumenta
inoltre la capacità di concentrazione sui luoghi di lavoro.

In conclusione, per una nuova costruzione o in fase di ristrutturazione, che sia destinata ad
abitazione o ad attività lavorativa è consigliabile progettare uno studio illiminotecnico capace di
fornire a chi frequenterà l’ambiente, il giusto equilibrio tra luce naturale e artificiale per poter
approfittare dei vantaggi che la natura e la tecnologia insieme sono in grado di assicurare.
ElettroQuality è a tua disposizione per un approfondimento senza alcun impegno.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Hai bisogno di aiuto?

Contact us now to get quote

Contattaci

079-639-97-54
info@elettroquality.ch
Via Cantonale 19 6805 Mezzovico
https://www.elettroquality.ch/wp-content/uploads/2021/01/Instagram-Logo-160x160.png
https://www.elettroquality.ch/wp-content/uploads/2021/01/Facebook-Logo-160x160.png
https://www.elettroquality.ch/wp-content/uploads/2021/01/Watthsapp-Logo-160x160.png
https://www.elettroquality.ch/wp-content/uploads/2021/01/Linkedin-Logo-160x160.png

Servizio Emergenze

079-639-97-54
https://www.elettroquality.ch/wp-content/uploads/2020/03/Onda-2.png
https://www.elettroquality.ch/wp-content/uploads/2020/03/Onda-2.png